Ministero per i beni e le attività culturali

Menu
Sei in: Home / Contatti

Il Polo museale ha sede nel Convento di Sant'Agostino a Matera.

Indirizzo

Recinto II D'Addozio, 15
75100 Matera

Telefono / Fax

T +39 0835 256211
F +39 0835 2562233

Email

pm-bas@beniculturali.it
mbac-pm-bas@mailcert.beniculturali.it

Come arrivare

  • In autobus

    Nuovo servizio autobus extra-urbani low-cost FLIXBUS 

    Sono attivi nuovi collegamenti ITALOBUS con la città di Matera con destinazione Stazione Centrale di Salerno, in particolare Taranto.

    Le autolinee Marino collegano Matera a Milano, Ancona, Bologna, Chianciano, Fiuggi, Napoli, Novara, Parma, Reggio Emilia, Sassuolo ed Urbino, oltre che a numerose città straniere.

    Le autolinee Marozzi e Liscio collegano la città a Roma, Firenze, Pisa e Siena.

  • In treno

    Le stazioni ferroviarie servite da Trenitalia più vicine a Matera sono quelle di Bari e Ferrandina.
    Da Bari è possibile raggiungere la città dei Sassi a bordo dei treni o degli autobus della FAL mentre da Ferrandina è possibile raggiungere Matera solo in autobus.

    In alternativa è possibile prenotare una combinazione bus + treno (o viceversa) direttamente sul sito di Trenitalia o Italotreno.

  • In aereo

    L’aeroporto di Bari Palese è a circa 30 minuti di percorso in auto. Dall’aeroporto è possibile prendere il Pugliairbus, il servizio di trasporto terrestre che collega gli aeroporti di Brindisi, Foggia e Bari, Taranto e la città di Matera.

    In alternativa è possibile noleggiare un’auto o un servizio NCC in Aereoporto.

     

     

la sede

Il Convento di Sant'Agostino a Matera, importante ed elegante complesso monumentale della fine del XVI secolo, ubicato nella parte alta del Sasso Barisano, in posizione simmetrica e speculare a Palazzo Lanfranchi (sede del Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna della Basilicata)
Complesso Monumentale di San Michele a Ripa

La storia

Il complesso è costituito dal convento fatto costruire dai Monaci dell’ordine degli Emeritani di Sant’Agostino, costruito nel 1592 e dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, costruita nel 1594. Il primo fu fondato su un antico ipogeo dedicato a san Guglielmo da Vercelli. Distrutto nel 1734 da un terribile terremoto, il complesso fu restaurato e in seguito diventò sede del Capitolo Generale dell’Ordine degli Agostiniani. Il convento fu poi soppresso.

Tra la chiesa e il convento, si eleva il campanile in tufo.

Oggi è la sede del Polo Museale della Basilicata.